Happy Mini Twist by Emma Fassio.

Ieri c’è stata una bella festa da Cuore di Maglia.Una riunione di donne e bambine ( vero, solo femmine, ieri!!), per festeggiare, diciamo così, l’invenzione di  un nuovo schema di Emma Fassio, l’Happy Mini Twist.Il Mini Twist è proprio una nostra invenzione, nel senso che, dietro suggerimento dell’Ospedale di Careggi a Firenze, abbiamo realizzato uno schema che ha avuto una storia speciale. Dapprima pentagono, poi triangolo, e  lo abbiamo chiamato Mini Twist. I bambini sono coccolati e contenuti, belli abbracciati dal calore e dalla morbidezza della lana merinos con cui i MiniTwist vengono realizzati.Emma ha creato per Cuore di Maglia … Continua a leggere Happy Mini Twist by Emma Fassio.

Caro Cuore di Maglia….

Sono arrivati due scatoloni grandi così, ieri. Dentro, un foglio bianco piegato in due, una letterina che inizia così…. Caro Cuore di Maglia, siamo Giulia e Alice, due vivaci gemelline nate un anno fa, quando mamma e papà ancora non erano pronti e non se lo aspettavano. Purtroppo siamo state frettolose, e siamo così arrivate alla luce alla 29esima settimana di gestazione all’Ospedale Maria Vittoria di Torino. Durante il nostro ricovero in Terapia Intensiva, durato 50 giorni, la mamma e il papà erano sempre preoccupati per noi e un pò tristi perchè non potevano averci a casa con loto: per … Continua a leggere Caro Cuore di Maglia….

Mi chiamo Vittoria.

Ciao, mi chiamo Vittoria e sono nata a Vicenza il 22 maggio 2013. Pesavo 501 grammi. Questa è una mia fotografia. Mia mamma Veronica me l’ha scattata per mostrare a tutti il mio outfit (lo ha proprio chiamato così), tutto griffato Cuore di Maglia. Quando sono arrivata, il mio papà Roberto e la mia mamma Veronica si sono un pò preoccupati, in effetti sono arrivata un pò in anticipo, ma hanno trovato all’ospedale di Vicenza un pacco dono pieno pienissimo di vestitini e cose belle fatte apposta per me e sono stati contentissimi. Questo MiniBodyBù a righine è il mio … Continua a leggere Mi chiamo Vittoria.

Anna.

La foto è sgranata, mandata su Whatsapp da una mamma felice e coraggiosa. La consegna, un pò strana in realtà, effettuata in un bar vicino all’ospedale. Fuori, il sole e il tram, il 13 per la precisione, quello che mi portava a scuola, secoli fa, che ho rincorso tante volte, che ho perso, ci ho letto il mondo su quel 13. Parlo raramente di me su questa pagina, si dà spazio alle consegne, ai progetti, ai bambini, i bambini, quanti bambini ho visto, quanti. Ieri, nel bar di via Cibrario, proprio davanti all’Ospedale Maria Vittoria, Cristiana, io e la mamma … Continua a leggere Anna.