Non Con le Rose ma Con La Neve.

Qui dentro, c’è il mondo.

Un mondo speciale di tubi e cristallo, di vita e di lucine, di momenti eterni e rapidissimi, insondabili.

Ieri, Giornata Mondiale del Neonato Prematuro, Valentina Ortu, Ambasciatrice Cuore di Maglia Milano Centro, ed io, abbiamo trascorso la nostra domenica in un modo speciale e bellissimo.
Siamo state nel Reparto di Terapia Intensiva Intensiva dell’Ospedale Niguarda di Milano. 
Le emozioni si sono accavallate, ognuna diversa, ognuna di segno opposto.
Non è stata una consegna vera e propria, che ci sarà martedì,  ma un vivere in pieno e per diverse ore, la vita di un Reparto così delicato ed importante, Reparto che abbiamo il grande onore, dal novembre 2010, di sentire anche un pò nostro.
Abbiamo visto papà guardare dal vetro bambini nati da poco più di dieci minuti. 
Abbiamo visto mamme con fagottini minuscoli ai quali abbiamo regalato scarpine colorate.
Abbiamo visto sofferenza e dignità e felicità e preoccupazione e gioia e ansia.
Abbiamo bevuto un caffè meraviglioso nella stanza delle infermiere che profumava di torta, dove una fila di monitor sorvegliano i piccini, anche da lontano.
Abbiamo camminato in punta di piedi con la dottoressa Ilardi, alla scoperta di un mondo parallelo, che un pò già conosciamo, ma che non finisce mai di meravigliarci e zittirci, in un secondo.
Abbiamo conosciuto i nonni di Mia, impazienti di abbracciarla, la sorellina di Alice, Giada, che oggi avrà un cuoricino rosso appeso al suo zaino di prima elementare.
Abbiamo conosciuto la mamma di Darina, che ha ogni giorno un cappellino diverso, 
Abbiamo incontrato bambini un pò nostri, che abbiamo vestito appena nati, parlato col papà, Doveva Nascere in Maggio Con Le Rose, E’ Nato a Gennaio con La Neve.
Lui è Gabriele, e coccolarlo un pochino è stato un regalo, per me.

E’ stata una bella festa, la torta e i bambini, i genitori e i medici, e tutto il Reparto.

Cuore di Maglia c’era.

Ringrazio Clara Lazzaroni per avermi parlato di questa festa nel mese di luglio, la dottoressa Raffaella Bruno, la Caposala Paola Coscia, la dottoressa Laura Ilardi che ha condiviso con noi momenti difficili che la sua professione porta quasi ogni giorno, e il Primario dottor Stefano Martinelli.
ed eccoci qua, a fine giornata, felici e orgogliose, stanche ma forti, noi che condividiamo questo sogno potente, noi che nel tempo che abbiamo inventiamo scarpine e sacchi nanna, corredini e cose belle, favole e tenerezze per bambini un pò speciali, nati con la neve e non con le rose.

Grazie a Valentina Ortu, meravigliosa compagna di viaggio.

Annunci

2 pensieri su “Non Con le Rose ma Con La Neve.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...